Il mistero oltre i 5 sensi

SENSITIVI FAMOSI

Sensitivi e veggenti rimasti famosi

Daniel Dounglas Home

Daniel Dounglas Home e' stato un sensitivo nato a Edimburgo, in Scozia nel marzo 1833 e relativamente alle sue doti psichiche, sosteneva di averle ereditate da sua madre, iniziando a scoprire certi fenomeni fin da bambino. La zia ha riferito che la sua culla sarebbe stata spesso oggetto di fenomeni inquietanti, come ad esempio a volte mossa da una mano invisibile, e all'eta' di 4 anni, predisse accuratamente la morte di un cugino. Era un bambino malaticcio e strano. Quando aveva appena nove anni, si trasferi' in America per vivere con una zia nel Connecticut. La sua salute continua a peggiorare e gli fu diagnosticata la tubercolosi. ha trascorso la maggior parte del suo tempo passeggiando nei boschi e leggendo la Bibbia. Successivamente si e' gradualmente convinto che gli spiriti dei morti costantemente lo circondavano e tentavano di comunicare con lui.Viveva con la zia, Mary Cook, al momento e lei e' cresciuta a credere che gli eventi misteriosi che hanno avuto luogo intorno al ragazzo erano opera del diavolo e lei terrorizzata, lo ha mandato fuori di casa.
Il sensitivo Daniel Dounglas Home

Per la maggior parte del resto della sua vita, la casa non aveva un posto tutto suo di vivere. Soggiornare in famiglie diverse come ospite, ha viaggiato circa, tiene sedute spiritiche per coloro che erano interessati. Il suo sedute pero', erano diversi da molti altri come lui li teneva sempre in illuminate, piu' che oscura, camere. Home aveva partecipato a molte sedute di altri in passato, e considerata piu' come medium frodi. Decise di fare il contrario di cio' che e' stato fatto altrove, mostrando al pubblico che non aveva nulla da nascondere. Durante queste sessioni, ha prodotto luci spettrali, colpi battuti, le mani spettrali che si e' conclusa al polso e che risulta, strinse la mano a membri del pubblico, spostato tavoli, sedie e altri oggetti, ha suonato musica spettrale, precisato messaggi dai morti schede usando lettere e stupefacente sembrava essere in grado di rimpicciolire il suo corpo in termini di dimensioni. Mentre faceva queste cose, avrebbe chiesto al sitter per tenere le mani ei piedi per dimostrare che non era in qualche modo manipolare gli oggetti con i dispositivi segreto o fili. Egli ha sostenuto che tutte le sue prodezze sono state rese possibili da spiriti amichevoli su cui non aveva alcun controllo.

Richiedi una veggenza gratuita conoscitiva di cartomanzia, da esperta veggente cartomante



Garrett Eileen Jeanette (1893-1970)

Celebre medium e scrittrice inglese, perse i genitori in tenerissima eta' rimanendo affidata a un bonario zio e a una zia dura e autoritaria con la quale non fu mai possibile un'intesa. I suoi primi compagni furono dei bambini che lei sola vedeva e con cui giocava in una sorta di sereno vaneggiamento. Ma quando parlo' alla zia di queste singolari amicizie, fu tacciata di bugiarda e punita. Presto si rese conto di essere diversa dagli altri.

Vedeva nell'aria strane luci colorate in forma di globi che talora circondavano le persone e sembravano muoversi a seconda di quello che esse vedevano e pensavano: questa facolta'le rimase per tutta la vita. Non riusciva a intendersi con le compagne di scuola, che deridevano i suoi sogni, e i contrasti con la zia la chiudevano sempre piů in se stessa: erano entrambe caratteri forti e inconciliabili. Una volta, per vendicarsi. Eileen le annego' con fredda lucidita' un'intera covata di anatroccoli e vide levarsi dai cadaverini spirali fumose che presto si dileguarono: fu quella sua prima esperienza diretta del passaggio dalla vita alla morte.

visioni da medium

sensitiva mediium Eileen Garrett
Mandata in collegio a Dublino, rimase solitaria e incompresa; una innocente amicizia con uno studente di medicina provoca la sua espulsione. In questo periodo le muore lo zio; qualche settimana dopo, mentre era nella sua camera, la porta si apri' silenziosamente, e - la' nella luce del vestibolo, vidi la cara figura di mio zio stagliarsi nitida davanti a me - quanto affermo'. Debole di polmoni, viene mandata nel sud, a Londra, presso amici. Ha quindici anni quando incontra un giovane ventisettenne. Clive Barry, e lo sposa. Ma il marito si sente in dovere di imporsi a quella moglie bambina; cominciano contrasti che porteranno, dopo alcuni anni, al divorzio.

Intelligente, pratica, attiva, Eileen apre una tearoom dove si radunano artisti, studiosi e politici: tutto un mondo intellettuale che la attrae; ma, con lo scoppio della prima guerra mondiale, sente di dover fare qualche cosa di piu' e fonda una casa di riposo per soldati feriti e convalescenti. Uno dei suoi ospiti, Garth Wilcox, si innamora di lei ed Eileen lo sposa, nel 1916, pur sapendo che e' destinato a morire presto: il marito cadra' pochi mesi dopo, appena tornato in linea. Nemmeno il terzo matrimonio con J.W. Garrett nel 1918, sara' fortunato e i coniugi divorzieranno.

Medium sensitiva a tutti gli effetti

Finita la guerra, la Garrett si interessa al movimento di liberazione dell'Irlanda. Conosce il poeta e filosofo Edward Carpenter e viene da lui iniziata ai movimenti teosofici e antroposofici dell'epoca. Un giorno, per curiositŕ, assiste a una seduta medianica, cade in trance e ha visioni di parenti defunti dei presenti. Un maestro di teosofia la ipnotizza e, attraverso di lei, parla con il suo spirito guida, un certo ŤUvaniť, personalita' orientale, il quale gli comunica che Eileen e' destinata a divenire Medium. Quando l'ipnotizzatore le riferisce questa comunicazione, Eileen ne e'profondamente sgomenta. Ma l'incontro con il metapsichista Hewat Mackenzie, fondatore del British College of Psychic Science, risulta per lei fondamentale.

Il Mackenzie educa e sviluppa la sua medianita' e convinto che le personalita' infestanti siano spiriti inquieti e infelici che possono essere pacificati con l'aiuto dei viventi, si avvale spesso di lei per risolvere casi di infestazione.

Nel 1929, alla morte del Mackenzie, Eileen e' una medium perfettamente allenata,con spiccate doti di chiaroveggenza, personificazione e precognizione, e tuttavia e' insoddisfatta, sempre dubbiosa sul reale significato delle sue facolta'. Viene studiata dai principali indagatori inglesi dell'epoca, quali il Soal, il Lodge, il Price. E proprio durante una seduta con Harry Price, il 7 ottobre del 1930, avviene il famoso caso del Dirigibile R. 101

.

Medium e sensitiva negli U.S.A.

Nel 1931 Eileen passa negli Stati Uniti dietro invito della Society for Psychical Research americana: desidera soprattutto avere chiarimenti sulle sue facolta' e sulla loro origine. Studiata da William McDougall, viene da lui presentata alla Duke University, dove il Rhine ha iniziato le sue esperienze quantitative. Ma i risultati raggiunti con questo nuovo metodo non sono notevoli. Piu' importanti gli esperimenti di telepatia e bilocazione come quello tra New York e Terranova, nel quale descrisse esattamente agli sperimentatori di New York l'ambiente e gli oggetti del laboratorio di Terranova, dove il ricevente avverti' la sua presenza.

Altri sperimentatori di questo periodo furono la Muhel, il Pratt, il Meyer, il Carrington. Nel 1934 e' ancora in Inghilterra. Durante la seconda guerra mondiale il suo spirito intraprendente la porta a lavorare per la resistenza in Francia; fonda la Creative Age Press e la rivista letteraria Tomorrow. Poi si stabilisce definitivamente negli Stati Uniti dove, nel 1951, grazie agli aiuti della ricchissima amica Mrs. Bolton, crea la Parapsychology Foundation, e, l'anno dopo, da' un nuovo carattere alla sua rivista dedicandola solo a studi sul paranormale.

Divenuta cosi' uno degli elementi piů attivi nel campo di questi studi, nel 1953, insieme col prof. Gardner Murphy, organizza il quinto Congresso internazionale di parapsicologia a Utrecht.
Muore il 15 settembre 1970 a Nizza, dopo avere seguito fino a pochi giorni prima il 19° Convegno Internazionale della Fondazione.La vita di Eileen Garrett e' una continua ricerca di se stessa, tenacemente perseguita anche attraverso le varie vicende di un'attivita' che ha realmene dell' eccezionale. Ma forse non riusci' mai a trovare se stessa.


La prima autobiografia da medium veggente sensitiva

Se, nel 1938, nella sua prima autobiografia, parlando dello zio defunto, poteva scrivere: Per la prima volta sapevo, senza possibilita' di dubbio, che la morte era un vivere di nuovo, e, nel 1948, durante il Congresso di Londra, poteva affermare al dott. De Boni di ritenere personalitŕ spiritiche le sue guide, in realta' fu sempre tormentata da dubbi in proposito, ripugnandole soprattutto l'idea che personalita' estranee potessero valersi di lei annullando, sia pure momentaneamente, la sua propria personalita'; e infine considero' le sue quattro personalita-controllo come espressioni del suo subcosciente facendo proprio un atteggiamento rigorosamente scientifico. Questo tuttavia non le diede la serenita': lo stesso fatto di essersi messa in una posizione decisamente polemica contro qualsiasi concezione spiritista, sembra mostrare che era rimasto in lei un problema segretamente e intimamente insoluto, un punto dolente che cerco' di dimenticare dedicandosi interamente alle sue eccezionali capacita' di organizzazione e di azione.

(U.D.)Fonte: L'Uomo e l'ignoto: enciclopedia di parapsicologia e dell'insolito di Ugo Dettore

primo consulto gratis
Richiedi una veggenza gratuita ad esperta
veggente cartomante
RICHIEDI SUBITO



utenti collegati: 18

             




Hai capacità sensitive?

Scopri le tue capacita' di chiaroveggenza

Prova il test delle CARTE ZENER


test carte-zener


Chi eri nella tua precedente vita? scoprilo qui subito
Vite passate precedenti
Numerologia

I numeri del destino

Compatibilita' in amore

Oroscopo Cinese


Test capacita' sensitive

Test con carte Zener.

Card title

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Sapiente esse necessitatibus neque sequi doloribus totam ut praesentium aut.

Card title

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Sapiente esse necessitatibus neque.

Torna in cima